Strict Standards: Non-static method Protector::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/modules/protector/include/precheck.inc.php on line 31

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/include/common.php on line 39

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199

Strict Standards: Non-static method XoopsErrorHandler::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.gsfaentino.it/home/www/class/errorhandler.php on line 199
Sito ufficiale del gruppo speleologico di Faenza - Documenti interni - Storia del gruppo -
  HOME  |  NEWS  |  LOGIN  |  FORUM  |  FOTO 
:: Storia
:: Biblioteca
:: Menu principale
Documenti interni » Storia del gruppo

Di Roberto, Pubblicato il 1/4/2006 (5190 Letture
Dal 1962 al 1973

Dal 1962 al 1973

1962 1963 1964 1965 1966 1967 1968 1969 1970 1971 1972 1973

1962 - Elementi dei due gruppi, assieme a perugini e modenesi, effettuano una spedizione alla grotta delle Tassare, nelle Marche; poi si recano in Umbria a Monte Cucco, esplorando la grotta omonima. Nell’agosto del 1962 gli uomini del “Città di Faenza”, dopo una severa preparazione comprendente l’esplorazione di diverse impegnative grotte situate sui Monti Lessini e sul Monte Baldo, partecipano alla spedizione nazionale alla Spluga della Preta, in Veneto. A tale spedizione, organizzata dal G.G.”Falchi” di Verona, aderiscono diversi gruppi speleologici, ma sarà il “Città di Faenza” ad effettuare il rilievo completo della cavità, che porterà la Preta ad una profondità di 530 mt. Nel frattempo il G.S.”Vampiro” iniziò l’esplorazione delle cavità naturali del Monte Titano (San Marino) con la discesa dell’inesplorata Voragine del Titano profonda 136m.
Vedi foto degli anni 1962

1963 - Il "Vampiro" è ancora a San Marino a continuare le ricerche, mentre la squadra di punta del “Città di Faenza” (Bentivoglio Ariano, Leoncavallo Giovanni, Peroni Primo, Babini Piero) è nuovamente alla Spluga della Preta con il G.S.Bolognese ed il G.S.Piemontese di Torino. In otto giorni di permanenza in grotta, i fortissimi e mitici esploratori dei vari gruppi portarono l’esplorazione a –875 m di profondità, record italiano e secondo al mondo. Purtroppo, l’esplosione di un contenitore di carburo in faccia al nostro Leoncavallo, poco oltre –600, impedirà alla squadra di rilievo di terminare il lavoro. In agosto il “Vampiro” organizza una campagna speleologica nel Parco Nazionale d’Abruzzo, mentre il “Città di Faenza”, assieme al G.S.Piemontese, è nel Cilento, dove viene esplorato il “Gravattone”, con un pozzo interno di ben 220 m.

1964 - Il "Città di Faenza", con il G.G."Falchi" di Verona, fa qualche puntata esplorativa alla Grotta del Calgeron, in Valsugana, ma il livello delle acque è sempre alto e la grotta sifona poco oltre l'ingresso. Sempre il "Città di Faenza", con amici di Torino e Milano, è in Cilento dove viene esplorata la "Grave di Campolongo". Una numerosa squadra dei due gruppi faentini e dei due gruppi bolognesi, discende completamente la Voragine di Colubraia, in Apuane. In agosto il "Vampiro" è nuovamente nel Parco Nazionale d'Abruzzo dove, in 15 giorni di intensa attività, esplora e rileva un gran numero di nuove cavità. In novembre, sulla VdG, i due gruppi uniscono le forze e, anche con la collaborazione di alcuni elementi della "Ronda Speleologica AKU-AKU" di Imola, riescono finalmente, dopo anni di ricerche, a collegare l'Inghiottitoio del Rio Stella con la Grotta Risorgente del Rio Basino, dando forma ad un traforo idrologico molto lungo e molto complesso. Sempre i due gruppi faentini e gli imolesi sono sull'Appennino Tosco-Romagnolo ad esplorare le grotte di Giugnola, interessanti cavità complesse nell'arenaria.
Vedi foto degli anni 1964

1965 - Il "Città di Faenza", con il G.G."Falchi" di Verona, è ancora al Calgeron, questa volta ad esplorare una lunga diramazione oltre il lago Roner. A maggio viene fatto un tentativo alla Grotta del Chiocchio, in Umbria, con amici di Roma, Jesi ed Imola, ma la notevole portata d'acqua consiglia di ritirarsi a -400. A giugno, con gli amici del G.S.Bolognese, gli stessi speleologi sono in Lombardia, alla Grotta Guglielmo, "La Terribile", a ripetere la terza discesa assoluta; cinque su sette partecipanti toccano il fondo a -452 e dopo 25 ore sono tutti fuori, a dimostrazione del grande affiatamento. Sempre il "Città di Faenza" è in Marguareis, al Colle dei Signori, con il G.S.P. di Torino. Fra le varie viene rinvenuta e parzialmente esplorata la grotta "F.5", ma le attività vengono sospese per portare soccorso ad uno speleologo alla Grotta Guglielmo; purtroppo non resta loro che recuperare la salma di Giovanni Piatti. Ritornati in Marguareis, riprendono le esplorazioni nell'abisso "F.5", ma tutto viene sospeso e smontato quando arriva la notizia della morte dell'amico Eraldo Saracco, in un incidente in grotta in Sardegna. Il "Vampiro" compie ricerche ed esplorazioni nei gessi di Onferno, sopra Rimini, dove esplora e rileva completamente per 600 metri la grotta omonima. In estate è in Sardegna con i bolognesi per un campo sul Supramonte di Urzulei, dove vengono esplorate molte grotte.
Vedi foto degli anni 1965

1966 - I due gruppi faentini si fondono e nasce il Gruppo Speleologico Faentino. In aprile viene organizzata una intensa campagna di ricerche nella zona di Monte Nerone, dove oltre al reperimento di cavità minori, viene risetacciata la Grotta delle Tassare con amici di Imola e Bologna. Nella Romagna sud-orientale, a Gesso, vengono esplorate una serie di interessanti cavità, mentre continuano le ricerche nella Repubblica di San Marino. In collaborazione con amici di Torino e Milano viene completamente esplorato e rilevato l'Abisso dei Campelli, in Lombardia. Il campo estivo viene svolto in Sardegna dove viene individuata ed esplorata la grotta "Sa Rutta e s'Edera", 2500 di sviluppo per 150 di profondità e tanta fatica. Altro campo viene svolto in Marguareis con torinesi, bolognesi e cuneesi; l'attività principale è stata l'esplorazione dell'Abisso F.5, che viene portato a -462 e dedicato alla memoria di Eraldo Saracco.

1967 - Abisso Saracco Margua

1968 - Il GSF è in Marguareis, al Colle dei Signori, per un campo assieme al G.S.Piemontese e viene esplorato l'Abisso Saracco. Un altro campo viene effettuato in Sardegna sul Supramonte di Urzulei-Dorgali-Orgosolo con risultati soddisfacenti. In Basilicata viene individuata e parzialmente esplorata la Grotta di Castel di Lepre. Organizzato il 1° corso di speleologia.

1969 - Continuano, in Sardegna, le ricerche sul Supramonte di Urzulei e dentro Sa Rutta de Sa Edera che viene esplorata in due spedizioni; continuano anche le esplorazioni alla Grotta di Castel di Lepre (svil.1500, disl.-146). Organizzato il 2° corso di speleologia.

1970 - Vengono effettuate delle battute sul Monte Nerone, nelle Marche, ed un campo nella Vetricia, in Toscana; continuano le esplorazioni a Castel di Lepre e viene effettuato l'ennesimo campo in Sardegna, sul Supramonte di Oliena. Organizzato il 3° corso di speleologia.
Vedi foto degli anni 1970

1971 - Continuano le ricerche con i Bolognesi in Vetricia, con il ritrovamento di molte nuove cavità; nella VdG viene disostruito ed esplorato l'Abisso Acquaviva, nei gessi di Brisighella.
Vedi foto degli anni 1971

1972 - Vengono compiute ricerche sull'Altopiano di Asiago e viene effettuato un campo in Marguareis, con il G.S.Piemontese, per esplorare il fondo di Piaggia Bella. Una piccola squadra si spinge fino in Marocco, sull'Atlante, a "vedere" nuove zone. Organizzato il 4° corso di speleologia.

1973 - Numerose uscite di scavo nella Grotta dei Banditi, sulla VdG, alla ricerca di reperti preistorici; una breve campagna di ricerche nella zona di Santa Maria di Leuca, in Puglia, con l'individuazione di alcune piccole cavità; sul Monte Canin, in Friuli, viene effettuato un campo estivo per proseguire l'esplorazione degli Abissi A12 e U2, con speleologi di Bologna e Forlì; alcune uscite vengono svolte nella zona della Pania di Corfino, in Toscana.

Torna a inizio pagina
  Pagina successiva »
Torna all'indice  Stampa   Consiglia ad un amico
:: MiniCalendario
Ultimo MeseGiu 2019Prossimo Mese
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
Oggi
:: Cerca nel sito

Ricerca avanzata
Creative Commons License Il materiale contenuto nel sito è protetto dalla licenza: Creative Commons Attribution 2.5 License.